Le vostre esperienze

In occasione dell'ultima Festa dell'Equinozio d'autunno con i partecipanti abbiamo trascorso un'intera giornata agli olivastri millenari di Luras. Si tratta di due alberi maestosi, fra i più vecchi d'Europa, due veri patriarchi della natura. Incontrarli suscita sempre una forte emozione. Pensare che sono lì da 4000 anni, che hanno "visto" così tanto. E quanta potenza ed energia emanano.
E' per questo che abbiamo deciso di inserire nel programma una giornata in loro compagnia e di farlo sull'onda della gioia e dello scambio: così abbiamo danzato sotto la dirompente guida di Cinzia e Daniela ci ha regalato suoni meravigliosi attraverso il gong e le campane di cristallo. Abbiamo meditato con gli alberi e a loro abbiamo dedicato versi in un lavoro di scrittura creativa. 
Qui sotto potete leggere alcuni di questi scritti. Alcuni sono firmati e altri no. Lasciatevi  trasportare dalle parole emerse.......
 
1.
Sono contenta perché era forse troppo che non provavo l’esperienza della meditazione… Ed è speciale perché niente mi dona questa pace… Poi questo luogo e questi suoni l’hanno resa indimenticabile. E’ bello e giusto provare queste sensazioni ogni tanto e prendersi un momento per sé stessi, lontani dalla “solita routine”.Giada
 
2.
Grande albero di cui non trovo l’aggettivo per definirti, grazie del messaggio, che è entrato nel mio cuore dentro la rosa color rosa antico,sfumata di color violaceo, le parole si adagiarono sopra ai petali penetrando profondamente all’interno. Ed erano solamente amatevi, amatemi, amate immensamente!!! E un leggiadro ringraziamento usciva. Grazie grazie grazie immensamente!!!
 
3.
Un giorno un fiocco di neve incontrò, in un bosco incantato, un raggio di sole!
E questo gli racconta episodi ed aneddoti, vissuti della sua stessa vita.
Il fiocco di neve si scioglie e piange lacrime dolci e sottili e ringrazia il raggio di sole, per essere riuscito, con la sua dolce voce, ad entrare e commuovere il suo cuore.
 
Ad Arianna da Rosy, con infinito amore
 
4.
Non è facile almeno per me descrivere le emozioni quando mi sono seduta mi sono sentita come abbracciata e mi è salito un groppo in gola è stato un momento molto emozionante anche la campana mi scatenava brividi lungo la schiena non si può descrivere ciò che si sente ma è stato bellissimo
grazie
la natura è la cosa più bella e straordinaria del mondo
 
5.
Grazie. Grazie. Grazie.
Per ogni dono che mi hai offerto: forza, volontà, pace, speranza, sorriso, accoglienza, protezione e nutrimento. Doni che porto nella mia vita da condividere in ogni incontro con amore.
 
6.
Sono entrato in risonanza con la natura e con la musica, si è amplificata la sensazione che tutto vibrasse alla stessa frequenza.
 
7.
Momento di chiarezza, di connessione con il tutto, di condivisione con la natura di questa splendida esperienza tenera.
Grazie
 
8.
Ti ho sentito
mi hai abbracciata
dietro a me il tuo calore,
la tua presenza rassicurante.
Il mio cuore si apre
e un amore profondo mi pervade.
 
Grazie
 
9.
Siamo qui per imparare quale uso fare della nostra libertà personale, o libero arbitrio. Ogni azione ha una conseguenza, sta a noi scegliere quale fare: se una con conseguenze disarmoniche od una che invece porti al benessere collettivo, o nostro. Non c’è separazione né distanza tra noi e gli altri e il nostro mondo, in quanto ogni nostra azione porta delle conseguenze ovunque intorno a noi. Non c’è destino, non c’è obbligo né costrizione, ci sono solo scelte. Io scelgo di agire per il nostro bene comune. Io scelgo di rimettere il mio potere personale al mio Sè Superiore.
 
10.
Come sempre ricevo ciò di cui ho bisogno proprio al momento giusto. Ho chiesto all’albero (ormai il mio amato albero) di instillare le qualità perfette per me ora col è data la FORZA. Mi sento salda e piena di energia, mi sento forte e sostenuta dalle energie dell’Universo, del Cielo e della Terra. Sensazione che ormai da troppo tempo mi mancava. Sento di essere Natura e appartenere alla Natura, di essere Albero, Cielo, Mare… eterna e immutabile nella mia essenza e meritevole sul gioco della forma fisica che ho scelto. Ora è arrivato il momento del gioco, del divertimento, della leggerezza. Gratitudine per me stessa e per l’universo, per essere qui, per il sostegno, per l’Amore che sento tutto in ogni momento della mia vita materiale. Che dire: è tutto perfetto così com’è. Chiedo che la grazia che vivo possa attraverso me far sentire questo Amore ai miei amati, e si espande al pianeta e all’Universo.
GRAZIE!
 
Paola

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Equinozio d'Autunno 2012
Equinozio d'Autunno 2012
Grutta e Janas
Grutta e Janas
Roberto Giacobbo - Voyager
Roberto Giacobbo - Voyager
Nuraghi 18
Nuraghi 18
Shwedagon Pagoda
Shwedagon Pagoda
Sei qui: Itinerari Le vostre esperienze